Portasciugamani per il bagno

 
Bellezza e sobrietà
Portasciugamani per il bagno

Il legno dà un tocco di calore al salotto. E rende più accoglienti anche le tristi stanze da bagno piastrellate.

Esprima una Sua valutazione
Esprima una Sua valutazione
Esprima una Sua valutazione
Esprima una Sua valutazione
Esprima una Sua valutazione
0 Valutazioni
La ringraziamo per la Sua valutazione Questa funzione è utilizzabile esclusivamente se i cookie sono attivi.
0 Valutazioni

Grado di difficoltà

Costi

Tempo necessario

Il primo tocco potrebbe essere la costruzione del nostro moderno portasciugamani dalle dimensioni standard, 50 x 100 cm.

Il metodo elegante per il montaggio di un portasciugamani prevede l’uso della colla, che rende invisibili i collegamenti. Dato che questo metodo richiede un po’ di esperienza, nelle presenti istruzioni vi indicheremo come eseguire collegamenti a vite, nei quali le teste delle viti rimangono visibili.

Le seguenti istruzioni di montaggio sono concepite per pannelli di legno massiccio di faggio dello spessore di 35 mm. Qualora venissero utilizzati altri materiali o altri spessori, sarà necessario adeguare di conseguenza l’elenco dei particolari.

Recatevi in un centro per il bricolage o dal vostro falegname per far tagliare i pezzi necessari.

  • Easy
    Utensili Easy
    Facilità di utilizzo.
  • Universal
    Utensili Universal
    Grande versatilità.
  • Advanced
    Utensili Advanced
    Per chi vuole il meglio.

Elettroutensili necessari:

Accessori:

  • Set di punte per legno
  • Punta Forstner da 20 mm
  • Carta abrasiva, grane 120–240, spugna
  • Colla per legno, panno in stoffa, spugna
  • Pistola a spruzzo
  • Metro pieghevole, matita morbida, gomma, temperamatite

Materiali necessari:

  • Legno massiccio, faggio
  • Fermi per mobili
  • Viti a testa svasata
  • Mordente e vernice

Mostra elenco dettagliato dei materiali

Pos.

Pz.

Denominazione

Lunghezza

Larghezza

Spessore

Materiale

0

2

Telaio longitudinale

2.000 mm

50 mm

35 mm

Legno massiccio, faggio

1

2

Telaio trasversale

530 mm

50 mm

35 mm

Legno massiccio, faggio

2

4

Aste portasciugamani

560 mm

50 mm

20 mm

Faggio

3

2

Fermi per mobili

4

8

Viti a testa svasata, 4 x 60 mm

5

2

Viti a testa svasata, 3 x 20 mm

1

Preparazione dei componenti del telaio

1 - Preparazione dei componenti del telaio
Preparazione dei componenti del telaio Preparazione dei componenti del telaio Preparazione dei componenti del telaio

Disporre il telaio trasversale e longitudinale sul pavimento così come desiderate montarlo. I telai trasversali devono trovarsi comunque in mezzo ai telai longitudinali. Contrassegnare le parti con un triangolo, in modo da sapere sempre, durante il lavoro, come vanno disposte.

Successivamente Contrassegnare con una matita i contorni del telaio trasversale sulle parti interne dei telai longitudinali. Contrassegnare entro questa superficie due punti di foratura. Eseguite i fori con un trapano e una punta per legno da 4 mm, quindi svasarli sui lati esterni.

A questo punto preparate i telai longitudinali per l’applicazione delle aste portasciugamani: segnate con una matita dapprima la posizione dei fori secondo le misure indicate sul nostro disegno. Eseguire i fori ciechi ad una profondità di 16 mm con il trapano e una punta Forstner da 20 mm.

2

Congiunzione dei listelli telaio alle aste portasciugamani

2 - Congiunzione dei listelli telaio alle aste portasciugamani
Congiunzione dei listelli telaio alle aste portasciugamani

Inserire la colla nei fori ciechi del telaio longitudinale. Inserire quindi le aste portasciugamani e congiungerle con il secondo telaio longitudinale. Rimuovere eventuali fuoriuscite di colla con un panno inumidito. Premere la congiunzione a colla dei morsetti, fino alla completa asciugatura.

A questo punto congiungere ancora i telai trasversali con un avvitatore a batteria e viti 4 x 60 mm con i telai longitudinali.

3

Levigatura delle superfici in legno

3 - Levigatura delle superfici in legno
Levigatura delle superfici in legno

Per ottenere un risultato di levigatura ottimale, questa fase andrebbe effettuata prima del montaggio del mobile.

Rompere quindi tutti gli spigoli del telaio utilizzando carta abrasiva da 120 o 180 e lavorando con un angolo di 45°, in modo che si crei un piccolo smusso. Levigare le superfici a vista utilizzando la levigatrice sempre nella direzione delle venature del legno, dapprima con carta abrasiva a grana grossa (120, 180), quindi con carta abrasiva più fine (fino a 240).

Successivamente le superfici vengono bagnate con l’ausilio di una spugna e quindi lucidate a umido. Durante l’asciugatura si sollevano le fibre del legno staccatesi nelle fasi precedenti, che provvederete quindi ad eliminare delicatamente con la carta abrasiva da 180. A questo punto il legno è pronto per il trattamento delle superfici.

4

Tinteggiatura della superficie

4 - Tinteggiatura della superficie
Tinteggiatura della superficie

Con il termine «mordente» si indica un prodotto per la colorazione del legno. Il mordente può essere applicato con una pistola a spruzzo, ma anche dopo la sua applicazione il legno non ha ancora alcuna protezione; questa la si ottiene solamente dopo l’applicazione della cera o della vernice.

Leggere innanzitutto con attenzione i suggerimenti del produttore relativi alla lavorazione e alla sicurezza. Lavorare in un locale ben aerato ed evitare di fumare, mangiare e bere nel locale stesso.

Se come operazione successiva si desidera applicare un altro materiale con la pistola a spruzzo, è necessario sostituire il serbatoio del colore.

5

Verniciatura delle superfici

5 - Verniciatura delle superfici
Verniciatura delle superfici

Caricare il serbatoio del colore con la vernice e, all’occorrenza, diluirla con un po’ di acqua. Spruzzando su un pannello di prova, regolate il getto dello spruzzo sull’ugello e la quantità di colore con l’apposita rotellina. Il getto può essere regolato in orizzontale o in verticale per le superfici e in forma conica per gli spigoli.

Applicare a questo punto un primo strato leggero di vernice leggero. Iniziare con i bordi e verniciare quindi le superfici, procedendo con passate uniformi e parallele.

Anche in questo caso è possibile che – come già visto bagnando le superfici – si sollevino ancora le fibre del legno: non appena la vernice sarà asciutta, queste fibre dovranno essere eliminate delicatamente passando carta abrasiva da 220 o 240 nella direzione delle venature.

Per la seconda mano utilizzare la stessa vernice trasparente già usata per il fondo. Questa volta è possibile applicare la vernice in quantità maggiore. Iniziare nuovamente con i bordi per dedicarsi quindi alle superfici, procedendo con passate uniformi e parallele.

6

Via!

6 - Via!
Via!


Nota legale

Bosch non offre alcuna garanzia sulla completezza e l’esattezza dei manuali indicati. Bosch ricorda altresì che l’uso dei presenti manuali è a rischio e pericolo dell’utente. Attuare ogni misura preventiva di sicurezza.


 

Servizio di consulenza telefonica

Per domande inerenti i prodotti e le loro applicazioni.

:39 02 36 96 2314

Lunedì–Venerdì: 09:00- 12:00
14:00- 17:00


Contattaci

Ricerca rivenditori

 
 
 
IT
Ricorda
Annotato
Dove acquistare
Cancella filtro
Visualizza filtro
Nascondi filtro
La ringraziamo per la Sua valutazione
La ringraziamo per la Sua valutazione
Visualizza altri progetti
Nascondi altri progetti
Nascondi varianti articoli
Mostra varianti articoli
Chiudi consiglio pratico
Apri consiglio pratico
Leggi resoconto delle esperienze
Chiudi resoconto delle esperienze
Nascondi elenco dettagliato dei materiali
Mostra elenco dettagliato dei materiali
Elenco di raffronto
Prodotti
Prodotto
Visualizza altri consigli
Nascondi altri consigli