Fruttiera con le grucce

 
Un vero piacere per gli occhi
Fruttiera con le grucce

Voglia di vitamine? Presentando la frutta in modo così invitante, come in questa fruttiera, tutti accorreranno con piacere.

Esprima una Sua valutazione
Esprima una Sua valutazione
Esprima una Sua valutazione
Esprima una Sua valutazione
Esprima una Sua valutazione
0 Valutazioni
La ringraziamo per la Sua valutazione Questa funzione è utilizzabile esclusivamente se i cookie sono attivi.
0 Valutazioni

Grado di difficoltà

Costi

Tempo necessario

La frutta è sicuramente tra gli alimenti che si mangiano anche con gli occhi. Con questa fruttiera diamo anche all’occhio la sua parte, infatti con la sua forma originale diventa un piedistallo dove banane, arance e pere si possono esibire.

Le otto grucce possono essere acquistate già pronte oppure potete crearle voi stessi.

Le seguenti istruzioni di montaggio sono concepite per pannelli in fibra di densità media (MDF) dello spessore di 8 mm. Qualora venissero utilizzati altri materiali o altri spessori, sarà sufficiente adeguare di conseguenza l’elenco dei particolari.

Acquistare otto grucce di legno ed estrarre i ganci svitandoli: le costole della fruttiera sono pronte.

Se si lavora con un pezzo grezzo, attenzione: le misure indicate sono abbondanti; per il taglio delle costole, fissarlo sempre saldamente. Disporre le costole centralmente e non troppo vicine, perché tagliando con la sega si perde sempre qualche millimetro di materiale.

La particolarità della nostra fruttiera è che le costole sono avvitate con aste filettate e distanziatori: si infilano come le perle di una collana, tenute a distanza con pezzi di tubo in alluminio e assicurate con quattro dadi alle estremità delle aste.

  • Easy
    Utensili Easy
    Facilità di utilizzo.
  • Universal
    Utensili Universal
    Grande versatilità.
  • Advanced
    Utensili Advanced
    Per chi vuole il meglio.

Elettroutensili necessari:

Accessori:

  • Grucce in legno (una per la forma oppure otto pezzi)
  • Morsa a vite
  • Morsetti
  • Punta per legno da 10 mm con punta di centraggio
  • 2 morsetti piccoli
  • Carta abrasiva, grane 240, 220, 180 e 150
  • Matita morbida, pennarello, righello
  • Foglio di copertura oppure vecchi giornali
  • Elementi in legno squadrati di appoggio (1.200 x 30 x 40 mm) oppure cavalletti
  • Mascherina, occhiali protettivi e guanti

Materiali necessari:

  • Pannello in fibra di densità media (MDF)
  • Asta filettata
  • Dadi
  • Tubo in alluminio
  • Vernice

Mostra elenco dettagliato dei materiali

Pos.

Pz.

Denominazione

Lunghezza

Larghezza

Spessore

Materiale

0

1

Pannello grezzo per le costole

420 mm

530 mm

8 mm

Pannello in fibra di densità media (MDF)

1

2

Aste filettate

235 mm

8 mm

2

4

Dadi

8 mm

3

1

Tubo in alluminio

600 mm

8 mm

1

Le costole: trasferimento della forma ad arco sul pannello in fibra di densità media (MDF)

1 - Le costole: trasferimento della forma ad arco sul pannello in fibra di densità media (MDF)
Le costole: trasferimento della forma ad arco sul pannello in fibra di densità media (MDF)

Se non riuscite a procurare quattro grucce in legno: occorre una dima per trasferire la forma con precisione otto volte sul nostro pannello grezzo in MDF da 8 mm. In caso di necessità servirsi delle misure indicate in figura.

2

Demarcazione ed esecuzione dei fori

2 - Demarcazione ed esecuzione dei fori
Demarcazione ed esecuzione dei fori

Contrassegnare con la matita ed il righello su ogni costola la posizione dei due fori (vedi disegno), attraverso i quali verranno introdotte le aste filettate. Per l’esecuzione dei fori con trapano e punta per legno da 10 mm occorre posizionare un piano d’appoggio come spessore, in cui è possibile forare.

3

Taglio delle costole

3 - Taglio delle costole
Taglio delle costole

Usare un seghetto alternativo con lama curva. È importante che il pannello sia sempre saldamente bloccato con morsetti a vite al banco da lavoro. Spostare il bloccaggio del pannello non appena il punto di taglio si trova troppo distante dal fissaggio. Altrimenti l’effetto leva diventa eccessivo, a discapito della precisione di taglio.

4

Levigatura/trattamento delle superfici

4 - Levigatura/trattamento delle superfici
Levigatura/trattamento delle superfici

Rompere dapprima tutti gli spigoli delle costole MDF lavorando la superficie con carta abrasiva (grana da 150) mantenendo un angolo di 45°, in modo da ottenere un piccolo smusso. Levigare le superfici a vista utilizzando la levigatrice e carta abrasiva da 240.

Per il fondo, leggere innanzitutto con attenzione i consigli del produttore relativi alla lavorazione e alla sicurezza. Coprire con cura la superficie di lavoro con pellicola o vecchi giornali. Lavorare con mascherina, occhiali protettivi e guanti.

Applicare il filler di fondo con il rullo o utilizzando una pistola per verniciatura a spruzzo. Quindi lasciare asciugare bene. Al fine di ottenere un risultato uniforme, applicare il filler con la pistola per la verniciatura a spruzzo con passate incrociate. Perché le parti leggere non volino via spinte dall’aria prodotta dalla pistola a spruzzo, fissarle con piccoli pezzi di nastro adesivo.

Consigli per le parti in MDF

Le superfici realizzate in MDF sono caratterizzate da un elevato assorbimento. Per questo motivo occorre trattarle con una vernice di fondo. Si deve dedicare particolare attenzione ai bordi – ciò significa: applicare più strati. È possibile evitare la dispendiosa applicazione di filler (così viene definita l’operazione per il trattamento delle superfici assorbenti con una vernice viscosa, che riempie le irregolarità, i graffi e i pori del pannello) qualora si utilizzino materiali MDF con strato di fondo. Ciò consente una perfetta applicazione della vernice senza necessità di utilizzare i filler – perlomeno sulle superfici. Levigare accuratamente le superfici e i bordi su cui è stata applicata la mano di fondo; aumentare a tale scopo la grana della carta abrasiva da 180 a 220 e fino a 240.

5

Taglio a misura dei distanziali

5 - Taglio a misura dei distanziali
Taglio a misura dei distanziali

Contrassegnare a matita sul tubo di alluminio 14 pezzi da 20 mm di lunghezza l’uno. Bloccare il tubo nella morsa a vite e tagliare i pezzi contrassegnati con precisione ad angolo retto. Lavorare con particolare precisione, sia nella demarcazione, sia nel taglio a misura!

6

Taglio a misura dell’asta filettata

6 - Taglio a misura dell’asta filettata
Taglio a misura dell’asta filettata

Per evitare antiestetiche sporgenze alle estremità delle aste filettate o per evitare che le aste siano troppo corte e i dadi non si avvitino bene, la lunghezza dei pezzi grezzi è abbondante, pari a 235 mm.

La lunghezza esatta si può calcolare durante l’assemblaggio: girare due dadi sulle estremità dei pezzi grezzi. Inserire sempre in modo alternato una costola e un distanziale. Dietro l’ultima costola, avvitare i due dadi restanti. Contrassegnare subito dietro la lunghezza corretta delle aste filettate con un pennarello appuntito. A questo punto potete smontare tutto e accorciare le aste nella morsa a vite.

Suggerimento per la rimozione della sbavatura

Durante il taglio con la sega per metalli si forma una piccola sbavatura, che non solo comporta il rischio di ferirsi, ma può anche impedire l’avvitamento del dado. Avvitare il dado quindi prima del taglio fin sopra il punto di taglio demarcato. Una volta eseguito il taglio, svitare il dado. In questo modo la sbavatura si rimuove efficacemente.

7

Verniciatura delle costole della fruttiera

7 - Verniciatura delle costole della fruttiera
Verniciatura delle costole della fruttiera

Spruzzando su un pannello di prova, regolate il getto dello spruzzo sull’ugello e la quantità di colore con l’apposita rotellina. A seconda della direzione di spruzzatura, regolare il getto in senso orizzontale o verticale sulle superfici, e a forma di cono per gli spigoli.

Applicare la vernice con passate uniformi, parallele e sovrapposte di circa quattro centimetri. Posare i pezzi con cautela da parte, finché non saranno completamente asciutti.

A seconda della superficie a disposizione, posare le costole sul banco di lavoro: singolarmente o più d’una su due elementi in legno squadrati paralleli. In questo modo le parti preformate hanno una superficie d’appoggio ridotta, una particolarità importante per la verniciatura dei bordi, che semplifica anche la rimozione dopo la verniciatura. Tuttavia, anche qui sussiste il rischio che le parti leggere vengano spinte via dalla pressione esercitata dalla pistola per verniciatura a spruzzo. Pertanto, fissarle con piccoli pezzi di nastro adesivo sugli elementi in legno squadrati. Fare asciugare completamente la superficie e solo a questo punto voltare i pezzi per verniciarne la parte posteriore e i bordi.

Suggerimento per verniciare

Quanto alle vernici, potrete trovarne in molte varianti ed in molte fasce di prezzo. Fattori determinanti per la scelta sono la lavorabilità, l’attrezzatura tecnica a vostra disposizione e le esigenze di qualità e resistenza della superficie. Chiedete consiglio presso i rivenditori specializzati e provate la vernice su un pezzo di prova. Una variante di qualità superiore è ad esempio la vernice poliuretanica, una lacca composta da due componenti che viene applicata con la pistola per verniciatura a spruzzo. A tale scopo miscelare lacca e indurente secondo le indicazioni del produttore e riempire la pistola a spruzzo con la miscela ottenuta.

8

Assemblaggio della fruttiera

8 - Assemblaggio della fruttiera
Assemblaggio della fruttiera

Solo quando tutto è completamente asciutto, assemblare le costole con i distanziali sulle aste filettate.

9

Fissaggio

9 - Fissaggio
Fissaggio

Fissare la struttura con i dadi.

10

Via!

10 - Via!
Via!



Nota legale

Bosch non offre alcuna garanzia sulla completezza e l’esattezza dei manuali indicati. Bosch ricorda altresì che l’uso dei presenti manuali è a rischio e pericolo dell’utente. Attuare ogni misura preventiva di sicurezza.


 

Servizio di consulenza telefonica

Per domande inerenti i prodotti e le loro applicazioni.

:39 02 36 96 2314

Lunedì–Venerdì: 09:00- 12:00
14:00- 17:00


Contattaci

Ricerca rivenditori

 
 
 
IT
Ricorda
Annotato
Dove acquistare
Cancella filtro
Visualizza filtro
Nascondi filtro
La ringraziamo per la Sua valutazione
La ringraziamo per la Sua valutazione
Visualizza altri progetti
Nascondi altri progetti
Nascondi varianti articoli
Mostra varianti articoli
Chiudi consiglio pratico
Apri consiglio pratico
Leggi resoconto delle esperienze
Chiudi resoconto delle esperienze
Nascondi elenco dettagliato dei materiali
Mostra elenco dettagliato dei materiali
Elenco di raffronto
Prodotti
Prodotto
Visualizza altri consigli
Nascondi altri consigli