Avvitamento e foratura nella muratura e nel calcestruzzo

 
Esprima una Sua valutazione
Esprima una Sua valutazione
Esprima una Sua valutazione
Esprima una Sua valutazione
Esprima una Sua valutazione
0 Valutazioni
La ringraziamo per la Sua valutazione Questa funzione è utilizzabile esclusivamente se i cookie sono attivi.
0 Valutazioni

L’ABC del fissaggio a parete

Come si presenterebbero le pareti se non esistessero le viti? Qui potrete informarvi sugli aspetti a cui prestare attenzione per applicare senza sforzo lampade, scaffali e molto altro e per evitare inconvenienti durante la foratura.

 
Avvitamento e foratura nella muratura e nel calcestruzzo

Procedura:

Per evitare di eseguire fori storti o troppo grandi, seguite i nostri consigli

1

Innanzitutto occorre scegliere le viti più adatte al proprio progetto ed i relativi tasselli. In generale, per il fissaggio a parete vengono impiegati tasselli ad espansione.

2

Per forare in una classica muratura, l’utensile ideale è un trapano battente. Qualora occorra forare in un calcestruzzo molto duro, in alcuni casi sarà necessario un martello perforatore.

3

Mediante un rilevatore, accertarsi di non forare accidentalmente in una linea elettrica o in una tubazione dell’acqua. Durante la foratura, indossare occhiali protettivi.

4

Determinare l’esatta posizione dei fori e contrassegnarli con una matita. Una livella laser multifunzione agevolerà questo lavoro.

5

Scegliere una punta per pietra con lo stesso diametro del tassello che si intende utilizzare. Fissare la punta nel mandrino, centrandola e fissandola a dovere.

6

Applicare la punta perforante perpendicolarmente rispetto alla parete. Se non si conosce con esattezza le caratteristiche della parete, forare dapprima senza percussione e attivare tale funzione soltanto se si incontra resistenza. Esercitare pressione sull’utensile soltanto quando la punta si sia inserita in modo sicuro.

7

Praticare il foro ad una profondità che consenta di inserire per intero il tassello e la vite. All’occorrenza, utilizzare un arresto di profondità. In fase di estrazione, ridurre il numero di giri della punta.

8

Rimuovere dal foro la polvere di foratura. In questo modo, il tassello avrà presa più salda.

9

Per l’avvitamento, gli utensili ideali sono gli avvitatori (a batteria) e i trapani-avvitatori (a batteria). Per un impiego occasionale, è possibile impiegare anche normali trapani.

10

Inserire il bit (inserto per avvitatore) esattamente adatto al vostro utensile. In caso contrario, potrebbero verificarsi scivolamenti durante l’avvitamento. Le viti «Torx» offrono la migliore tenuta; quelle a croce (termine tecnico: «viti Pozidriv», oppure «viti Phillips») sono generalmente più adatte rispetto a quelle ad intaglio.


Nota legale

Bosch non offre alcuna garanzia sulla completezza e l’esattezza dei manuali indicati. Bosch ricorda altresì che l’uso dei presenti manuali è a rischio e pericolo dell’utente. Attuare ogni misura preventiva di sicurezza.


 

Servizio di consulenza telefonica

Per domande inerenti i prodotti e le loro applicazioni.

:39 02 36 96 2314

Lunedì–Venerdì: 09:00- 12:00
14:00- 17:00


Contattaci

Ricerca rivenditori

 
 
 
IT
Ricorda
Annotato
Dove acquistare
Cancella filtro
Visualizza filtro
Nascondi filtro
La ringraziamo per la Sua valutazione
La ringraziamo per la Sua valutazione
Visualizza altri progetti
Nascondi altri progetti
Nascondi varianti articoli
Mostra varianti articoli
Chiudi consiglio pratico
Apri consiglio pratico
Leggi resoconto delle esperienze
Chiudi resoconto delle esperienze
Nascondi elenco dettagliato dei materiali
Mostra elenco dettagliato dei materiali
Elenco di raffronto
Prodotti
Prodotto
Visualizza altri consigli
Nascondi altri consigli