Credenza

 
Questo si chiama design.
Credenza

Elemento di richiamo dal tocco personale e pratico vano per riporre oggetti: la credenza, nel suo azzeccato mix di materiali.

Esprima una Sua valutazione
Esprima una Sua valutazione
Esprima una Sua valutazione
Esprima una Sua valutazione
Esprima una Sua valutazione
0 Valutazioni
La ringraziamo per la Sua valutazione Questa funzione è utilizzabile esclusivamente se i cookie sono attivi.
0 Valutazioni

Grado di difficoltà

Costi

Tempo necessario

Un mix di materiali per un prodotto unico! Con questa credenza lascerete gli ospiti del vostro appartamento senza parole: con un mobile dal design unico e realizzato con le vostre mani, con un solo elettroutensile!

Per questo progetto occorrono i materiali più diversi: pannelli in fibra di media densità (MDF), plexiglas, alluminio Dibond e piastrelle. L’utensile da utilizzare è la minisega circolare PKS 16 Multi. Questo talento multifunzione, grazie a tre diverse lame (legno, Multi Material, lama diamantata), consente di lavorare tutti i più comuni materiali con numerose applicazioni di taglio.

Anche i principianti possono svolgere a dovere questo lavoro. E chissà che questo non sia l’inizio della vostra carriera di designer...

L’elenco dettagliato dei materiali e il disegno sono consultabili alla sezione “Download per il progetto”.

  • Easy
    Utensili Easy
    Facilità di utilizzo.
  • Universal
    Utensili Universal
    Grande versatilità.
  • Advanced
    Utensili Advanced
    Per chi vuole il meglio.

Elettroutensili necessari:

Accessori:

  • Pennarelli a base di acqua
  • Punta da 5 mm
  • Punta da 4 mm
  • Svasatore
  • Carta abrasiva, grana 120–240
  • Matita, metro pieghevole, gomma
  • Superficie di lavoro (parti residue pannello in truciolato 1000 x 420 mm; spessore 16 mm)
  • 2 cavalletti
  • Striscia in fibra di media densità (MDF) o in materiale simile, circa 700 x 40 x 5 mm
  • Lima triangolare – per le maniglie romboidali
  • Carta abrasiva grana 180-240
  • Fogli o vecchi giornali
  • Morsetti a vite
  • Nastro adesivo
  • Cutter
  • Per la vostra sicurezza: mascherina, occhiali protettivi e guanti

Materiali necessari:

  • Viti da legno a testa svasata: 4,5 x 45 (per l'avvitamento al corpo)
  • Panhead: 3 x 40 (per l'avvitamento della parete posteriore)
  • Viti da legno: 4,5x25 (per l'avvitamento dei pannelli di base, di fondo intermedio e di copertura)
  • 4 supporti per ripiano per fori Ø 5 mm
  • L'elenco degli elementi in legno è consultabile alla sezione “Download per il progetto”.

Mostra elenco dettagliato dei materiali

Pos.

Pz.

Denominazione

Lunghezza

Larghezza

Spessore

Materiale

0

Viti da legno a testa svasata

45

4,5

1

3 x 40

Viti a testa tronco-conica

2

Viti da legno

25

4,5

3

4

Supporti del ripiano per foro

5 mm

1

Taglio dei pannelli

Consiglio: fate tagliare i pannelli alla misura prevista direttamente presso un centro bricolage, oppure dal vostro falegname.

2

Ricavate gli incavi per le piastrelle all'interno del pannello di copertura

2 - Ricavate gli incavi per le piastrelle all'interno del pannello di copertura
Ricavate gli incavi per le piastrelle all'interno del pannello di copertura

Tracciate le aperture come indicato nel disegno. Marcate linee più lunghe, ossia oltre le dimensioni vere e proprie del rettangolo. Grazie all’ausilio di guida integrato della PKS 16 Multi, potrete così individuare con precisione la linea di taglio. Montate sulla PKS 16 Multi la lama Multi Material.

Ora bloccate il pannello sui cavalletti. Aprite l’ausilio di guida della PKS 16 Multi, allineate opportunamente la battuta di taglio e fissatela con i morsetti a vite. Poiché taglierete attraverso materiale pieno, sfruttate l’intera profondità di taglio della PKS 16 Multi: in questo modo non dovrete regolare la profondità di taglio sull’utensile. Pertanto, lasciatela libera senza impostazioni.

Tagliate ora da un angolo all’altro. Per trovarli con esattezza, il centro e l’estremità della lama (a piena profondità di taglio) sono contrassegnati lateralmente sulla superficie di appoggio della PKS 16 Multi. Grazie a tale marcatura potrete individuare con esattezza i punti di riferimento.

Eseguire in questo modo tutti e 4 i tagli.

Successivamente, lavorare nello stesso modo il retro del pannello di lavoro.

Ora premete o rompete verso il basso il pannello rettangolare interno.

Date una prima rifinitura agli angoli con la lima (in seguito saranno quasi completamente nascosti dalle piastrelle).

I pannelli rettangolari rimossi potranno poi essere utilizzati come spessore nella fase di lavoro successiva, quando ricaverete le

maniglie romboidali e taglierete le piastrelle

3

Ricavare gli incavi romboidali per le maniglie

3 - Ricavare gli incavi romboidali per le maniglie
Ricavare gli incavi romboidali per le maniglie

Stampate 6 copie delle sagome delle maniglie. Per ciascuna maniglia è necessaria una stampa per il lato anteriore ed una per quello posteriore. Ritagliate ora tutte le sagome in carta con il cutter, lungo il rettangolo esterno.

Iniziate dalle grandi porte scorrevoli inferiori: per un miglior appoggio durante questi tagli, vi occorrerà un pannello di supporto in cui possiate praticare incisioni. Utilizzate allo scopo il pannello rettangolare ricavato nella fase di lavoro precedente. Tagliatelo per la lunghezza con la PKS 16 Multi, alla larghezza della porta scorrevole.

Segnate l’asse orizzontale del rombo su entrambi i lati del pannello in alluminio Dibond, e allineate su di esso la sagoma in carta. Fissate quest’ultima con il nastro adesivo. La sagoma è allineata per una profondità d’inserimento di 5 mm per i tagli obliqui e di 16 mm (piena profondità di taglio) per quelli rettilinei.

Iniziate dai tagli obliqui e sistemate l’ausilio di guida conformemente alla sagoma.

Fissate il tutto con i morsetti a vite. Successivamente, regolate sulla PKS 16 Multi la profondità di taglio a 5 mm e tagliate da una marcatura all’altra. Passate ora al secondo taglio obliquo seguendo la stessa procedura. Ora, prima di praticare i tagli rettilinei del rombo, regolate la PKS 16 Multi a piena profondità di taglio (16 mm), oppure lasciate libera l’impostazione.

Praticati tutti i tagli del rombo, voltate la porta scorrevole sul retro e incollate un’altra sagoma in carta. Quindi eseguite tutti i tagli anche su questo lato.

Ora, premete o rompete verso l’esterno il pannello romboidale interno. Potete rifinire gli angoli utilizzando la lima triangolare. Procedete ora esattamente nello stesso modo con la porta scorrevole grande in plexiglas.

Per la porta scorrevole piccola in plexiglas, userete la PKS 16 Multi per tagliare il pannello di supporto alla larghezza della porta scorrevole.

4

Scanalatura dei pannelli di base, intermedio e di copertura per le porte scorrevoli.

4 - Scanalatura dei pannelli di base, intermedio e di copertura per le porte scorrevoli.
Scanalatura dei pannelli di base, intermedio e di copertura per le porte scorrevoli.

Sul pannello di copertura, la scanalatura andrà interrotta in anticipo a sinistra e a destra, affinché la sua linea non sia visibile a mobile finito. Al contrario, sul pannello intermedio e su quello di base le linee delle scanalature andranno tracciate per intero. A mobile finito, le linee delle scanalature saranno coperte dagli elementi laterali.

Iniziate dal pannello di copertura:
sistematelo sui cavalletti, con il lato visibile superiore rivolto in basso. Come ausilio di guida, serrate il pannello di base o quello di fondo intermedio sul pannello di copertura. Regolate la PKS 16 Multi alla profondità di taglio di 4 mm. Contrassegnate 18 mm da ciascun margine. Su tale marcatura sistemate la sega e iniziate il taglio dal pieno nel materiale. Tagliate fino alla marcatura all’altra estremità. In tale punto farete risalire la lama.

Per ottenere una larghezza di scanalatura di 3,5 mm, spostate ora l’ausilio di guida di 1,5 mm (con la lama Multi Material, la PKS 16 Multi ha una larghezza di taglio di 2 mm) ed eseguite un secondo taglio. Verificate ora, con una delle porte scorrevoli, se la porta scorre agevolmente nella scanalatura.

Fate ora lo stesso con il pannello di fondo intermedio e con quello di base. Qui, come già detto, potrete praticare la scanalatura per intero da sinistra a destra.

CONSIGLIO: se sul margine la scanalatura non raggiunge la piena profondità, ripassatela con un sottile utensile per scanalare, oppure riducete leggermente l’intera larghezza, levigandola sugli angoli della porta.

5

Avvitamento dei pezzi

5 - Avvitamento dei pezzi
Avvitamento dei pezzi Avvitamento dei pezzi

Iniziate dai pezzi più piccoli. Prima di avvitare, contrassegnate le corrispondenze fra le parti da 16 mm di spessore. Per tale marcatura, lo strumento migliore è il “triangolo del falegname”.

Non dimenticate: prima di avvitare, praticate nel pezzo superiore destro i fori per i supporti del ripiano, utilizzando la punta Ø 5 mm.

Contrassegnate quindi le posizioni delle viti sulle superfici. Preforate, pannello dopo pannello, con la punta da 5 mm e svasate i fori delle viti, in modo che le viti scompaiano del tutto nella successiva fase di avvitamento.

Passate quindi a comporre le parti, l’una dopo l’altra.

Importante: sul lato frontale sarà fondamentale preforare con una punta Ø 4 mm, prima di avvitare attraverso i fori preforati. La vite Ø 4,5 mm avrà così spazio sufficiente. Se non preforerete nei lati frontali, il pannello in fibra di media densità (MDF) potrà spaccarsi.

Procedete così angolo dopo angolo dei corpi e corpo dopo corpo. Avvitate quindi il pannello posteriore con le apposite viti (Panheads Ø 3 mm). Per l’avvitamento, anche le pareti posteriori andranno preforate (punta Ø 4 mm). Dato il ridotto diametro delle viti per la parete posteriore, potrete qui evitare il preforo nel lato frontale.

6

Assemblaggio della credenza

6 - Assemblaggio della credenza
Assemblaggio della credenza

Avvitate dapprima i piedi del mobile al pannello di base. Avvitate quindi (viti da legno 4,5x25) il pannello di base e quello intermedio al corpo grande.

Importante: anche qui e negli avvitamenti successivi, preforate con una punta Ø 5 mm. Poiché state avvitando in una superficie e non in un pannello in legno frontale, non vi occorrerà preforare sulla seconda parte.

Sulla superficie sistemerete poi i tre corpi più piccoli. Essi andranno avvitati fra loro (viti da legno 4,5x25) e al corpo grande, tramite il pannello intermedio (testa svasata 4,5x40).

Ora, prima di avvitare il pannello di copertura superiore (viti da legno 4,5x25), inserite la porta scorrevole superiore..

Fissato il pannello di copertura superiore, andranno inserite anche le porte scorrevoli inferiori. Ora non vi resta che avvitare gli elementi laterali, ciascuno su quattro punti dall’interno.

7

Taglio delle piastrelle e del fondo scomparto

7 - Taglio delle piastrelle e del fondo scomparto
Taglio delle piastrelle e del fondo scomparto

Innanzitutto sostituite la lama della PKS 16 Multi. Inserite la lama da piastrelle e regolate la profondità di taglio ad una profondità di circa 5 mm superiore allo spessore della piastrella.

Tracciate con il pennarello le linee di taglio sulla piastrella. Anche in questo caso, potrete utilizzare come supporto il secondo rettangolo ottenuto. Registrate successivamente l’ausilio di guida sulle piastrelle e fissate il tutto sui cavalletti. In tale modo, tagliate entrambe le piastrelle a misura.

Per il taglio del ripiano, sostituite nuovamente la lama inserendo quella Multi Material. Per il resto, procedere come per le piastrelle.

8

Superficie

8 - Superficie
Superficie

Per una verniciatura perfetta, consigliamo di scomporre nuovamente il mobile. Levigate tutte le parti con grana 240 e arrotondate gli spigoli vivi.

Verniciate innanzitutto, a pennello o a spruzzo, tutti gli spigoli frontali: tali parti, infatti, assorbono molto la vernice. Dopo l’asciugatura, levigate nuovamente gli spigoli con grana 240 (attenetevi ai tempi di asciugatura della vernice indicati dal produttore).

Se dopo la seconda passata gli spigoli non dovessero ancora combaciare, ripetete tale fase di lavoro. Successivamente applicate la vernice sugli spigoli e sulle superfici.

9

Fatto

9 - Fatto
Fatto

Ecco fatto! Ora potrete sistemare in soggiorno il vostro nuovo mobile preferito, come elegante elemento di design, potendo compiacervi di un vero pezzo unico realizzato con le vostre mani.



Nota legale

Bosch non offre alcuna garanzia sulla completezza e l’esattezza dei manuali indicati. Bosch ricorda altresì che l’uso dei presenti manuali è a rischio e pericolo dell’utente. Attuare ogni misura preventiva di sicurezza.


 

Consulenza per gli utenti Bosch

Per domande inerenti ai nostri prodotti e relative applicazioni

:0800/ 551155

Lunedì–Venerdì: 08:00 - 20:00
Sabato: 08:00 - 16:00
Domenica: 10:00 - 16:00


Vai al modulo di contatto via e-mail

Ricerca rivenditori

 
 
 
CH
Ricorda
Annotato
Acquista ora
Cancella filtro
Visualizza filtro
Nascondi filtro
La ringraziamo per la Sua valutazione
La ringraziamo per la Sua valutazione
Visualizza altri progetti
Nascondi altri progetti
Nascondi varianti articoli
Mostra varianti articoli
Chiudi consiglio pratico
Apri consiglio pratico
Leggi resoconto delle esperienze
Chiudi resoconto delle esperienze
Nascondi elenco dettagliato dei materiali
Mostra elenco dettagliato dei materiali
Elenco di raffronto
Prodotti
Prodotto
Visualizza altri consigli
Nascondi altri consigli