L’ABC delle giunzioni nel legno

 
Esprima una Sua valutazione
Esprima una Sua valutazione
Esprima una Sua valutazione
Esprima una Sua valutazione
Esprima una Sua valutazione
0 Valutazioni
La ringraziamo per la Sua valutazione Questa funzione è utilizzabile esclusivamente se i cookie sono attivi.
0 Valutazioni

Quale giunzione porta alla meta?

Neppure i mobili più solidi durano all’infinito, perché vengono costantemente sollecitati. Ogni riparazione dei mobili di legno inizia con la stabilizzazione dei giunti, del telaio e della struttura.

L’ABC delle giunzioni nel legno
L’ABC delle giunzioni nel legno
L’ABC delle giunzioni nel legno

Procedura:

Nelle giunzioni per legno si distinguono tre modi diversi di congiungere i pezzi tra loro: per accoppiamento di materiale (ad es. con incollaggio), per accoppiamento dinamico (ad es. con viti, chiodi, cunei) e per accoppiamento di forma (ad es. intagliato, tassellato, zincato). Il legno lavora, anche in forma di tavole. Ciò è vero per tutte le giunzioni, soprattutto per quelle in legno massiccio. I componenti in legno possono essere congiunti in modo da poterli successivamente staccare o meno. Nelle giunzioni staccabili, determinate guarnizioni tengono insieme i singoli elementi. Le giunzioni fisse, invece, si realizzano con l’uso di colle e possono essere distaccate soltanto distruggendo i pezzi, sempre che nel tempo non si siano staccati autonomamente. Le giunzioni più comuni sono realizzate per accoppiamento di forma. Eccone una scelta:

1

Nella costruzione di mobili spesso si trovano giunzioni con tasselli tronchi. Queste giunzioni si creano forando i tasselli e sono estremamente durevoli. Tuttavia sono piuttosto difficili da realizzare, così come le stabili giunzioni angolari con tasselli piatti. Gli angoli vengono congiunti mediante incastro di maschio e femmina.

2

Il giunto a mezzo legno è la giunzione angolare più semplice nella costruzione di telai. Tale giunzione si realizza tagliando da ogni parte dei pezzi da congiungere metà spessore, quindi i pezzi vengono incollati l’uno all’altro. Tuttavia, questo tipo di giunzione non è particolarmente resistente, quindi occorre assicurarla con viti o spine.

3

Per realizzare telai di porte e finestre, è particolarmente adatta la giunzione a tenone e mortasa. Le parti verticali del telaio di norma si incidono con mortase, mentre le parti orizzontali con tenoni. Spesso, nei telai spessi si trovano anche doppi tenoni.

4

L’incastro a coda di rondine consiste in una dentatura multipla, ottenuta con perni diritti o a cuneo, detti anche, per l’appunto, «code di rondine». Questo tipo di giunzione si impiega nel legno massiccio, in quanto i pezzi congiunti possono gonfiarsi o ritirarsi senza perdere la forma. La giunzione a coda di rondine è anche un elemento decorativo di bell’aspetto.


Nota legale

Bosch non offre alcuna garanzia sulla completezza e l’esattezza dei manuali indicati. Bosch ricorda altresì che l’uso dei presenti manuali è a rischio e pericolo dell’utente. Attuare ogni misura preventiva di sicurezza.


 

Consulenza per gli utenti Bosch

Per domande inerenti ai nostri prodotti e relative applicazioni

:0800/ 551155

Lunedì–Venerdì: 08:00 - 20:00
Sabato: 08:00 - 16:00
Domenica: 10:00 - 16:00


Vai al modulo di contatto via e-mail

Ricerca rivenditori

 
 
 
CH
Ricorda
Annotato
Acquista ora
Cancella filtro
Visualizza filtro
Nascondi filtro
La ringraziamo per la Sua valutazione
La ringraziamo per la Sua valutazione
Visualizza altri progetti
Nascondi altri progetti
Nascondi varianti articoli
Mostra varianti articoli
Chiudi consiglio pratico
Apri consiglio pratico
Leggi resoconto delle esperienze
Chiudi resoconto delle esperienze
Nascondi elenco dettagliato dei materiali
Mostra elenco dettagliato dei materiali
Elenco di raffronto
Prodotti
Prodotto
Visualizza altri consigli
Nascondi altri consigli